Now Reading
Anche il Panettone ha la sua Coppa del Mondo. Il giudice? Cracco

Anche il Panettone ha la sua Coppa del Mondo. Il giudice? Cracco

Anche il Panettone, il dolce più natalizio che ci sia ha la sua Coppa del Mondo. E il giudice? Non poteva essere che uno chef italiano noto nel mondo, come il bel tenebroso Carlo Cracco. Sono dieci o qualificati per la Coppa del Mondo del Panettone. La sede della scuola di cucina e ristorante didattico dell’associazione Maestro Martino presieduta proprio da Cracco diventa il Polo internazionale del Panettone.

Una giornata interamente consacrata al panettone, con mostri sacri della cucina e pasticceria italiana uniti dal desiderio di valorizzare e promuovere un prodotto unico: aVilla Terzaghi si è celebrato il lievitato per eccellenza, con la Selezione italiana Nord della Coppa del Mondo del Panettone; la Festa del Panettone, ovvero il fuori concorso che ha visto il coinvogimento degli studenti della scuola di cucina e ristorante didattico dell’associazione Maestro Martino; infine momenti istituzionali per la creazione del Polo internazionale del Panettone.

La giuria della Coppa del Mondo del Panettone, presieduta dallo chef Carlo Cracco in qualità di membro onorario, e composta dal Maestro Iginio Massari, il Maestro Andrea Besuschio, Debora Massari, Maestro Ampi, Fabrizio Galla, Maestro Ampi, Gian Battista Montanari, Maestro AMPI, Angelo Musolino, Presidente Conpait, Chef pasticciere e Maestro cioccolatiere PierPaolo Magni, Maestro AMPI, e dal Professor Carlo Gronchi, ha valutato con attenzione i panettoni in gara.

Sono dieci i qualificati che passano alla Finale Italia, prevista per il 20 febbraio a  Milano:

  1. Claudio Colombo di Barasso (Varese);
  2. Andrea Bovo Cossato di Biella;
  3. Antonio Losito di Nibionno (Lecco);
  4. Matteo Tavarini di Luni (La Spezia);
  5. Damiano Pagani di Dello (Brescia);
  6. Bruno Andreoletti di Brescia;
  7. Guido Finotto di Noventa di Piave (Venezia);
  8. Carlo Pavesi di Corsico (Milano);
  9. Valerio Santi di Pizzighettone (Cremona);
  10. Emanuele Valsecchi di Oggiono (Lecco).

Durante la selezione del nord Italia della Coppa del Mondo del Panettone, a Villa Terzaghi si è svolta con successo anche la Festa del Panettone. Davanti ad un pubblico di professionisti di eccellenza costituito dai grandi maetsri della pasticceria italiana, le brigate della scuola di cucina e ristorante didattico della villa hanno presentato una proposta fuori concorso dedicata all’innovazione del Panettone realizzata con il prezioso supporto di Marco Pedron, pastry chef del ristorante Cracco, in collaborazione con Pasquale Moro esperto di lievitati, entrambi docenti di Villa Terzaghi.

Ecco alcune foto della manifestazione

Gli studenti hanno proposto due tipi di panettone uno con le ciliegie e uno con gorgonzola dop e amarene, un cocktail dedicato al panettone creato sotto la direzione del bartender Mattia Pastori, altro docente di Villa Terzaghi, e il gelato al Panettone prodotto con i maestri Antonio Amati e Roberto Luraghi della Gelato University di Carpigiani.

L’assessore regionale Fabio Rolfi accompagnato dal sindaco di Robecco sul Naviglio Fortunata Barni e dal Presidente del Parco del Ticino Cristina Chiappa hanno potuto degustare le varie rappresentazioni del dolce lombardo più conosciuto al mondo e definire con lo chef Carlo Cracco i contenuti per un protocollo d’intesa che l’associazione Maestro Martino firmerà con Regione Lombardia all’inizio del nuovo anno e che conferirà a Villa Terzaghi il titolo di Polo Internazionale del Panettone.

La scuola di cucina e ristorante didattico dell’associazione Maestro Martino sarà il luogo perfetto non solo per studiare il Panettone nella sua ricetta classica e normata, ma anche per realizzare nuovi abbinamenti con ingredienti particolari. Il Panettone sarà un prodotto presente tutto l’anno nel menù del ristorante didattico, operativo da gennaio 2021.

L’accordo istituzionale che verrà firmato con Regione Lombardia prevede la nascita in Villa Terzaghi di due progetti istituzionali di promozione e sviluppo di livello internazionale:

See Also
Acqua S.Bernardo corre con la My Deejay Ten

• Polo internazionale del Panettone

• L’Accademia della Polenta

I due progetti si ispirano ai valori di Tradizione e Innovazione e prevedono dal 2021 workshop, seminari, mostre e convegni, laboratori dedicati di produzione, ricerca e innovazione con le migliori tecnologie e strumenti per la preparazione della polenta e del panettone.

Sono previste nell’ambito dell’accordo, tra le altre cose, l’organizzazione di una Masterclass con evento annuale dedicato alla valorizzazione e degustazione, con innovative creazioni dei migliori professionisti e di cuochi e pasticceri emergenti.

© 2019 Emporio delle Parole. Tutti i diritti riservati.

Scroll To Top